Dockers by Gerli36AI205700 Scarpe da Ginnastica Basse Donna amazonshoes grigio Precio Al Por Mayor De Descuento Dónde Puedes Encontrar Comprar Barato Original Venta Encontrar Gran Disfrutar xN562qQ

SKU107177614634490457
Dockers by Gerli36AI205-700 - Scarpe da Ginnastica Basse Donna amazon-shoes grigio Precio Al Por Mayor De Descuento Dónde Puedes Encontrar Comprar Barato Original Venta Encontrar Gran Disfrutar xN562qQ
Dockers by Gerli36AI205-700 - Scarpe da Ginnastica Basse Donna amazon-shoes grigio
ITA
Mappa sito Posta Elettronica Certificata (PEC) URP
Go to...

Marni Stivaletto alla caviglia con zip Black farfetch neri Venta Buena Venta Línea Oficial Aclaramiento De Compras En Línea Comprar Barato Manchester j2vlwj

- Peak Sport EuropeFlyii Iii Scarpe outdoor multisport Donna amazonshoes grigio Sportivo Venta De Descuento Mejores Precios Del Envío Libre Venta Barata Proveedor Más Grande Footaction En Línea mWjJSgFd
- L’Abete delle Madonie, dall’estinzione alla nuova vita: ecco dove ammirarlo
Share to Facebook Facebook Share to Twitter Twitter Share to Google+ Google+ Share to Pinterest Pinterest Share to WhatsApp WhatsApp Share to Più... Più...
14 dicembre 2017 Cronaca

L’abete è da tempo immemore l’emblema delle celebrazioni pagane e religiose che si compiono nel mese di dicembre. “Sempervirens” ovvero sempreverde, questa la caratteristica principale che lo ha reso un albero dal forte valore simbolico: il mantenimento di un fogliame verde anche durante i freddi mesi invernali, era considerata una sorta di inspiegabile magia dalle popolazioni del Nord Europa. In merito dunque a questa straordinaria pianta, c’è una storia tutta siciliana che vale la pena raccontare. Nel 1957, durante un sopralluogo nel territorio di Polizzi Generosa, dei botanici scoprirono alcuni esemplari di un albero che fino ad allora era ritenuto estinto.

Fino a qualche tempo fa l’Abies nebrodensis era presente in natura con una ventina di esemplari, tutti racchiusi in un fazzoletto di terra a circa 1.500 metri di quota nel Vallone Madonna degli Angeli, sulle Madonie. A lungo considerato una sottospecie del più comune Abete bianco (Abies alba), l’Abete delle Madonie è in realtà un’entità tassonomica differente. Presente in Sicilia almeno dal Terziario, un tempo era abbastanza diffuso su tutte le montagne della nostra isola, tanto che la colonia greca di Halaesa (nei pressi dell’odierna Tusa) coniava delle monete su cui era impressa la sagoma inconfondibile dell’abete siciliano.

Il suo legname inoltre è stato impiegato nei secoli scorsi nel campo dell’ingegneria navale, nell’edilizia e come legna da ardere. Uno sfruttamento eccessivo che ha ridotto la popolazione esistente a quella ventina di piante scoperte alla fine degli anni ’50, oggi protette dalle severe leggi che vigono nella zona a massima protezione del Parco Regionale delle Madonie. L’albero ha un portamento eretto o leggermente incurvato, altezza tra i 15 e i 25 metri negli esemplari maturi, chioma larga, piramidale e di colore verde scuro. I rametti sono ricoperti da aghi, corti, rigidi e appuntiti, con pagina superiore verde lucido e pagina inferiore bianco/verdognola ed hanno una caratteristica struttura a croce, motivo per cui l’albero è localmente chiamato “arvulu cruci cruci”. La produzione di una certa quantità di semi fertili da parte di alcuni esemplari ha posto le basi per l’avvio di un serio progetto di conservazione e salvaguardia dell’Abies nebrodensis.

Considerata dallo Iucn (unione mondiale per la conservazione della natura) una specie in pericolo critico di estinzione, ed inserito nella lista delle cinquanta specie botaniche più minacciate dell’area mediterranea, l’Abete delle Madonie è stato al centro di un progetto “Life Natura” portato avanti dall’Ente Parco delle Madonie tra il 2001 e il 2005. Obiettivo immediato del progetto: stabilizzare la popolazione relitta e creare nuove piantine, testandone il tasso di sopravvivenza con programmi ex-situ (in vivaio o in natura). Durante il progetto, sono stati raggiunti importanti risultati che fanno ben sperare per il futuro della delicata pianta. Innanzitutto sono ben 155 gli individui di nuova generazione, ma ancora sessualmente immaturi, già messi a dimora in natura, che si aggiungono alle 32 piante presenti nella stazione naturale principale.

Tanti i progetti che hanno previsto la piantumazione di abeti al di fuori dell’areale naturale di vegetazione: tramite la produzione di strobili e semi fertili di alcune piante, l’Azienda Foreste Demaniali ha potuto ottenere inoltre circa 3mila piante che rafforzano ulteriormente la popolazione esistente e le speranze di sopravvivenza della specie intera. A questo progetto ne è seguito un altro, finanziato dal Cipe (Conservazione dell’Abies nebrodensis e ripristino delle torbiere di Geraci Siculo), con l’obiettivo di continuare l’ampliamento dell’areale di distribuzione del prezioso abete, cercando di marcarne anche le caratteristiche genetiche tramite la raccolta dei pollini presenti nelle torbiere di Geraci Siculo (i margi) e risalenti a circa 10mila anni fa.

Se volete rendere omaggio al nostro rarissimo “albero di Natale”, rigorosamente senza addobbi e rigorosamente libero di vegetare nel suo habitat naturale, armatevi di scarponi, colazione al sacco e giacca a vento, e visitate la stazione a monte di Polizzi Generosa, magari con una delle guide autorizzate del Parco delle Madonie o con le associazioni escursionistiche che operano sul territorio. Se siete fuori allenamento, potrete comunque recarvi alla villa Casale di Polizzi Generosa o presso la villa Lanza a Gibilmanna per ammirare due vetusti esemplari scampati alla furia disboscatrice dei nostri predecessori.

Di seguito un articolo di Andrea Di Piazza pubblicato da Balarm che parla dell’Abete delle Madonie.
Stornarella-Ordona
A- A A+

Il nostro sito internet fa uso di cookies al fine di rendere i propri servizi efficienti e semplici da utilizzare. Quando visiti il nostro sito, viene inserita una quantità minima di informazioni nel dispositivo dell’ utente sotto forma di piccoli file di testo. Queste informazioni sono chiamate “cookies”, e vengono salvati nella directory del browser Web dell’ utente. Esistono diverse tipologie di cookie, ma sostanzialmente lo scopo principale di un cookie è quello di far funzionare più efficacemente il sito e di abilitarne determinate funzionalità.

Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie. LegeroGorla Sandali con Tacco Donna amazonshoes neri Estate Barato De Venta Original Footaction En Línea Barato Recomiendan 3u40d

si accetto
Contatti scuola
Modulistica

Formazione docenti AMBITO PUGLIA FG 016

Diritti a scuola A.S. 2016/2017
Progetto Diritti a scuola a.s. 2015/2016
Calendario scolastico

Infradito HAVAIANAS Brasil Mix art 4123206 4896 gaetasport neri Estate Superior Calidad De La Venta En Línea wL7yRBR

Ultime pubblicazioni

Dove siamo

Chiamata Diretta
Progetto”DIRITTI A SCUOLA” A:S. 2014/2015
Progetti scuola alunni

Circolare 208: Registro elettronico disabilitato

Valutazione attuale:0/5

Circolare 208: Registro elettronico disabilitato

Facebook Twitter La Salida Más Reciente Ciabatte KEEN escarpe turchesi Sintetico Barato En Línea Barata Descuento De Taller rv2M8M
Bacheca avvisi

Interactive h bucata paolofiorilloboutiques grigio Donde Puedo Ordenar Aclaramiento De Bajo Precio La Salida De Alta Calidad iTHPF

Giudizio globale

BENVENUTO

Benvenuto nel nostro sito. Questo spazio virtuale vuole essere un luogo di incontro fra i docenti, le famiglie e gli studenti della nostra scuola, ma anche uno strumento di comunicazione.. In un'epoca come la nostra, in cui il nuovi codici comunicativi e informatici sono ormai compagni imprescindibili della nostra vita, L'Istituto comprensivo "A.Moro" propone, all'interno della sua offerta formativa, momenti didattici strutturati che inseriscono il computer come uno strumento per sviluppare competenze e conoscenze, e la lingua straniera come un investimento a lungo termine, visto che una buona competenza linguistica rappresenta un patrimonio personale per l’alunno e per la società, spendibile nel momento in cui i ragazzi, diventati adulti, si troveranno a vivere e operare in un sistema integrato non solo dal punto di vista lavorativo ed economico, ma anche comportamentale. Pertanto la nostra Scuola propone un’armonica simbiosi tra passato e presente, tra tradizione culturale ed innovazione tecnologica con un’offerta varia all’ interno delle tipologie che la contraddistinguono: Tempo Normale, Tempo Prolungato.

强力驱动
Info sito
Mirtillo di Monte
Coltivazione, Proprietà, Ricette, Benefici e molto altro…

E’ ormai risaputo che le proprietà antiossidanti del mirtillo sono uniche e molto importanti per la nostra salute. La maggior parte delle ricerche che studia i benefici dei mirtilli sulla nostra salute prende in esame il loro contenuto di fitonutrienti. Gli antociani (i pigmenti colorati antiossidanti che danno a molti alimenti le loro meravigliose sfumature di blu, viola e rosso) sono di solito i primi fitonutrienti ad essere citati nelle descrizioni dei mirtilli e le loro incredibili proprietà per la salute.

In realtà esiste una molteplice varietà di fitonutrienti contenuti in questo piccolo frutto che sono altrettanto utili. Tra questi sono degni di nota, oltre agli antociani, gli acidi idrossicinnamici, gli acidi idrossibenzoico, i flavonoli e altri fitonutrienti fenolo-connessi.

Praticamente tutti i fitonutrienti sopra citati hanno sia la funzione di antiossidanti che di antinfiammatori e sono i principali responsabili dei molti benefici per la salute ottenuta dalla regolare assunzione di mirtilli.

Il mirtillo è quindi un eccellente antiossidante e tale capacità, misurata con il metodo ORAC, è la più elevata tra tutti i frutti e le verdure fresche. Gli antiossidanti sono essenziali per mantenere in buono stato la salute aiutando a combattere i radicali liberi che possono danneggiare le strutture cellulari come ad esempio il DNA.

E’ preferibile consumare mirtilli freschi piuttosto che mirtilli contenuti in dolci o dessert perchè, come tutti i frutti, i mirtilli freschi hanno un sapore più naturale e contengono maggiori proprietà nutrizionali. Curioso è sapere che Il mirtillo gigante americano è uno dei pochi frutti originari del Nord America che sono stati consumati dai nativi americani per centinaia di anni.

Nuovi studi indicano chiaramente che è possibile congelare i mirtilli senza arrecare danno ai loro delicati antiossidanti antociani. Dopo un congelamento alla temperatura di almeno -17°C per un periodo di 3-6 mesi i ricercatori non hanno riscontrato nessuna significativa riduzione delle proprietà antiossidanti del mirtillo o della concentrazioni di antocianine. E’ possibile quindi consumare mirtilli durante tutto l’anno, congelandoli direttamente o trovandoli nel reparto freezer del negozio o del supermercato.

Un’altro recente studio ha messo a confronto la proprietà antiossidante globale di mirtilli biologici contro quella di mirtilli coltivati non biologicamente ed è emerso chiaramente che i primi hanno concentrazioni significativamente più elevate di antiossidanti rispetto a quelli coltivati in maniera tradizionale.

Scopri le altre Proprietà del mirtillo o raggiungile direttamente dal menù principale.

Commenti chiusi

Evidenziati 9/9 Episodi

Obiettivo Ambiente Srl società unipersonale | Viale della Navigazione Interna, 35 - 35129 Padova (PD) | C.F. e P.I. 03809310281 Privacy Policy - Informativa 231 - 2018 All rights reserved - Powered by CAFÈNOIR CALZATURE yoox marroni Camoscio Salida Libre Del Envío bla3VJ4